TIRANO: RILEVARE I METALLI TOSSICI NELL’ORGANISMO GRAZIE ALL’ANALISI DEI CAPELLI

Postato da:Manuela il 11 - dic - 2015 - nella categoria: Articoli free -

gerossi2014c-400x300L’avvelenamento da metalli tossici causa danni seri al nostro organismo. Non tutti lo sanno. E ancor meno ne parlano. Ad entrare brillantemente nel dettaglio della complessa questione è stato Gerardo Rossi, direttore scientifico centro ricerca ed analisi Mineral Test sas di Civtanova Marche nel corso di un incontro proposto presso la sala del Credito Valtellinese a Tirano.

Ad invitare a Tirano Gerardo Rossi due valtellinesi dalle indubbie capacità professionali e umane: Manuela Bassi, brillante ed apprezzata psicologa, psicoterapeuta, mediatrice familiare e il dentista Tarcisio Romeri. Entrambi si sono rivolti a Rossi per capire se nel loro organismo vi fossero o meno metalli tossici. Hanno fatto il test e sono risultati intossicati. Ora sono diventati pazienti del ricercatore marchigiano. “Questa serata è partita da una esperienza personale” – ha raccontato il dottor Romeri – “poichè volevo trovare qualcosa che riuscisse a rilevare i materiali tossici nel mio organismo. E non è così semplice perchè i test normali sul sangue non servono a molto, sono troppo transitori. Bisognerebbe fare delle biopsie, ma risultano troppo invasive e allora mi sono rivolto a Mineral Test. Ad esempio io ho una fortissima intossicazione al mercurio e al piombo. Pur non avendo mai eseguito o subito otturazioni in amalgama. Questa intossicazione deriva dall’inalazione dei vapori di mercurio durante la rimozione degli amalgami dei pazienti. Alla luce di ciò ho deciso di approfondire questa tematica poco conosciuta e sottovalutata in odontoiatria, ma correlata a varie patologie e adottare all’interno del mio studio il Protocollo protetto per la rimozione degli amalgami per evitare intossicazione dei pazienti e degli operatori”. Questa tecnica, ancora poco utilizzata in Italia, garantisce la salute di pazienti e di chi opera riducendo, di fatto, al minimo il rischio di intossicazioni.

Il lungimirante medico-ricercatore marchigiano, ospite d’eccezione a Tirano, e per la prima volta in Valtellina, ha regalato ai presenti una straordinaria serata- denuncia contro l’ignoranza dell’ingordigia di successo che defrauda i pazienti della verità. Con la consueta caparbietà marchigiana (che sa di fatti e non di mille vuote parole), il dottor Rossi ha illustrato alla platea quello che da anni va dicendo per il paese e che molti (soprattutto chi specula sulla altrui salute per fini di lucro) preferiscono, invece, tacere poichè potrebbe nuocere agli interessi economici di certe aziende. Rossi ha spiegato che “i minerali (buoni) sono essenziali per la salute dell’uomo e che riequilibrarne le carenze nell’organismo porta grandi benefici!”. Del resto conoscere la mappa dei minerali presenti nel nostro corpo è fondamentale. “Ma fondamentale” – ha specificato Rossi – “è, inoltre, dimostrare che la presenza nell’organismo di metalli tossici (o comunque di squilibri minerali ndr) minaccia il nostro benessere”. E il medico marchigiano si sta battendo da sempre per farlo sapere e per la prevenzione dei danni causati. “I metalli tossici che prendiamo oggi” – ha spiegato il dottore – “potrebbero dare malattie fra 30 anni! Per i metalli, infatti, non è la dose che fa il veleno. Anche ogni singolo atomo di metallo tossico fa il suo danno! Moltissime malattie esistenti vedono la loro causa proprio nei metalli tossici, ma ancora oggi se ne parla troppo poco! Nel 2010, l’O.M.S. (Organizzazione Mondiale della Sanità) ha dichiarato che il 25% di tutte le malattie esistenti è da addebitare a intossicazione da metalli pesanti (24% dei decessi)”. Le sue scoperte sono nel segno di una generosità e di una umanità che si lasciano ammirare. I suoi studi di inestimabile valore. La sua area di competenza riguarda la medicina ambientale clinica, materia praticamente assente nel nostro paese tranne l’eccezione del centro studi Mineral Test sas di cui Rossi è fondatore. Il centro, fondato nel 2000, è il primo centro studi italiano ad effettuare il mineralogramma (l’AMT, analisi minerale tissutale). Test, che serve per diagnosticare eventuali squilibri di minerali (quanti e quali minerali o metalli sono presenti nel nostro organismo) , e che viene effettuato direttamente in sede. L’esame è già molto praticato, invece, negli Stati Uniti. Mineral Test sas in Italia è l’unico centro in assoluto che fa l’analisi dei capelli attraverso una avanguardistica metodica (ne basta una piccola ciocca e si riesce a rintracciare quanto l’organismo sia intossicato!). Oltre alle analisi, Mineral Test sas svolge attività di ricerca e sperimentazione ed è il solo ad eseguire esami con tanto di lettura dei risultati sui minerali e prescrizione di cura. “I metalli tossici, purtroppo, non sono biodegradabili: sono indistruttibili! tutto ciò di tossico che c’è stato in giro lo sarà per sempre! Il mercurio ad esempio è l’elemento più tossico del pianeta dopo gli elementi radioattivi. Tutto ciò che brucia di organico (inceneritori, biomasse, etc) libera mercurio. Per rintracciarlo analizzare sangue e urine serve a poco purtroppo. A tre giorni che lo abbiamo respirato il mercurio non lo rileviamo più, mentre nei capelli resta! I metalli entrano nelle cellule dei capelli. Pensate che analizzando i capelli delle mummie possiamo risalire a quali metalli respiravano. Il capello è, infatti, una spia fedelissima per capire quello che ci scorre nel sangue”. Risultati incontrovertibili. I benefici nel suo centro sono all’ordine del giorno. A confermarlo sono i pazienti, le loro analisi. “In tutti loro si registra un miglioramento dello stato di salute generale” – ha sottolineato Rossi – “Quello che stupisce è che da noi in Italia di minerali se ne parla troppo poco in generale, ma anche nelle università il tema è solo sfiorato. Pensare che negli Usa per l’Epa (Enviromental Protection Agency), ovvero il dipartimento scientifico americano dell’ambiente, questi test sono una procedura clinica di screening della popolazione da molti anni”.
“Nel nostro centro” – ha aggiunto – “controlliamo la presenza di minerali sia tossici sia essenziali nell’organismo. Noi effettuiamo la cosidetta analisi minerale tissutale. Un’analisi di quaranta minerali (ma ora passeremo a 50 e saremo gli unici al mondo!) contenuti nell’organismo per verificare se sono in eccesso o presenti in maniera insufficiente e in questo modo capiamo anche se vi sono metalli tossici”. E inoltre “Importante dire che con il mineralogramma non è possibile fare diagnosi su patologie, ma diagnosi relative lo squilibrio minerale e le intossicazioni”. Dettagliate le spiegazioni supportate da dati e accompagnate da slide. Numerosi anche suggerimenti e consigli alla platea. Dall’evitare consumo di pesce spada e tonno (acque inquinate, concentrazione di mercurio) al dissuadere dall’utilizzo di pentole in alluminio “Cucinare in questi tipi di pentole significa mettere a repentaglio la propria salute”. Controcorrente e coraggioso, il dottor Rossi negli anni ha trovato molti consensi, ma anche diversi ostacoli (a volte seri impedimenti alle sue ricerche, vedasi uno studio sul cancro), ma si è sempre battuto. Ha puntato il dito anche contro certi tipi di vaccini per l’infanzia. “I minerali sono essenziali, ma è necessario sapere anche cosa fanno i metalli tossici ed è un dovere dirlo!”- ha ribadito. “Da sempre mi sono interessato ai minerali. Fin dai tempi dell’università durante gli studi di biochimica, ma sul mio libro dedicato agli oligoelementi essenziali vi era una sola pagina! Volevo capire come mai molti minerali fossero utili per curare i malati, ma già allora i professori mi fornivano poche risposte”.
Una serata di spessore quella svoltasi alla Banca Credito Valtellinese. Per chi volesse sottoporsi al test (ne vale decisamente la pena per la propia salute) e per chi desiderasse approfondire l’argomento può visitare il sito (www.mineraltest.it).

Vuoi essere il primo a commentare?


MESSAGGI

"La psicologia, almeno per come la intendo io, non serve semplicemente quando c'é una patologia. La psicologia serve invece quando una persona desidera crescere realizzare se stessa ma sente di incontrare delle difficoltá che non riesce a superare con le sue sole forze. La psicologia serve a migliorare noi stessi, la nostra salute e il nostro benessere"

Dott.ssa Manuela Bassi

CIBO CRUDO